Il Santo Anello

Nella Cattedrale di San Lorenzo, nel centro storico di Perugia, la cappella del Santo Anello conserva quella che la tradizione indica come la fede nuziale della Madonna, venerata reliquia affidata alla custodia dei Canonici della Compagnia di San Giuseppe. La reliquia è custodita in una cassaforte posta ad otto metri d’altezza sopra l’altare e ben protetta da una serie di grate e sportelli in metallo.

Per aprirla occorrono ben 14 chiavi tenute dall’Arcivescovo, dai Canonici della cattedrale e da altre autorità civiche. Il “Santo Anello”, al di là della devozione popolare, rappresenta un simbolo della santità, stabilità, fecondità del matrimonio cristiano, messo sotto la protezione della Sacra Famiglia. Il forte legame di Perugia alla reliquia si rinnova in occasione della secolare Festa del Santo Anello (29 luglio) con l’ostensione della reliquia.

(testo tratto da “Abitare il territorio”)

Condividi nei social

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter

Effettua una ricerca

Borghi dell’Umbria: Città di Castello

Una città che risplende da lontano: così veniva definita nel Quattrocento Civitas Castelli che appare all’improvviso, fra il verde delle colline,entro il perimetro murato cinquecentesco

Panicale

Panicale è posto come spartiacque tra il bacino lacustre del Trasimeno e le valli del Nestore e della Chiana. L’antichissimo borgo della provincia di Perugia