PESCE LESSO O BOLLITO

Un tempo era chiamato solo pesce lesso. Si cuoceva sempre in acqua insaporita da un soffritto di olio, bietola, broccoletti (rapi), sedano , aglio, rosmarino e sale.

Il pesce doveva essere tolto dall’acqua prima che si rompesse e veniva poi messo sul piatto, ricoperto con le erbe di cottura, e condito con un goccio di sale e aceto.

L’acqua di cottura non era gettata via, ma, colata, serviva per cuocervi la pasta o il riso o per bagnare il pane della zuppa.

Il pesce lesso si mangiava così solo se di dimensioni non troppo piccole. Oggi il pesce viene messo a bollire in acqua e “odori” (aglio, prezzemolo, pomodoro, bietola e sedano), ma senza soffritto.

I pescatori lo condiscono con aglio e prezzemolo crudi e tritati, olio e aceto.

I ristoranti del Trasimeno lo servono con salsa verde e maionese e guarnito da spicchi di limone.

 

Tratto dalla pubblicazione della Camera di Commercio di Perugia “Sapori di una terra”.

Condividi nei social

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

Effettua una ricerca

ARISTA DELICATA ALLO ZAFFERANO

Ingredienti per 6 persone: 1kg di arista 2 foglie di alloro 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva sale q.b. 30 stimmi di zafferano  ½ l

Filetti di tinca al rosmarino

Ingredienti per 4 persone Filetti di tinca 4 (8 se piccoli)AglioFoglie di rosmarino (2 cucchiai)Sale e pepeAceto 1 cucchiaioPane grattugiatoOlio extravergine di oliva Preparazione Mettere

Crocchette di tinca

Ingredienti per 4 personeFiletti di tinca 400 g*Parmigiano grattugiato 50 gPangrattato 100 gVino bianco ½ bicchierePatate lessate 2Uova 2Sale, noce moscata, limone, prezzemolo, sedano, carota,

Filetto di luccio al forno

Ingredienti per 4 personeLuccio un filettoAglioPrezzemoloLimoneFinocchioRosmarinoOlio extravergine di olivaSale PreparazionePreparare una salsa con aglio, prezzemolo, succo di limone, finocchio, rosmarino, olio e sale.Cospargere la salsa