logo

XXV Edizione Premio Regionale “Oro Verde dell’Umbria”

C’è tempo fino al 17 gennaio 2024 per iscriversi alla XXV edizione del Premio Regionale Oro Verde dell’Umbria, rivolto alle imprese che operano in uno dei settori più significativi ed evocativi dell’agricoltura umbra e che premia i produttori di olio DOP Umbria.

Uno strumento importante che, oltre a garantire al consumatore accorto ed esigente la grande qualità, permette agli addetti ai lavori di creare un appuntamento annuale per confrontarsi sulle opportunità e le problematiche del settore, sulle sue specificità, sui suoi modelli produttivi, sui problemi legati alla commercializzazione e distribuzione all’interno e all’esterno dei confini nazionali.

Il Comitato promotore dell’“Oro Verde” è costituito dai rappresentanti del sistema camerale umbro, delle associazioni professionali degli agricoltori: Coldiretti, Confagricoltura, C.I.A., dell’Assessorato delle Politiche Agricole della Regione dell’Umbria, dell’ente certificatore della DOP Umbria 3A-Parco tecnologico Agroalimentare dell’Umbria, del Consorzio di Tutela olio extravergine DOP “Umbria”, dell’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio, Dipartimento di Scienze agrarie, Alimentari e Agro- ambientali della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Perugia, dell’Associazione Strada dell’olio extravergine d’oliva DOP Umbria, dell’Associazione Città dell’Olio coordinamento regionale Umbria.

Chi intende partecipare al Concorso deve inviare la domanda entro il 17 gennaio 2024, tramite la piattaforma di iscrizione (https://ercoleolivario.it/iscrizioni/) o tramite mail a promocamera@umbria.camcom.it 

Tutta la documentazione e le informazioni sul sito promocameraumbria.it

presepe nel pozzo

Ad Orvieto 34° Presepe nel Pozzo – IL CANTO DELL’EROE

Ad Orvieto dal 23 dicembre al 7 gennaio sarà possibile visitare la 34^ edizione del “Presepe nel Pozzo”, il singolare presepio sotterraneo allestito nelle profondità del Pozzo della Cava con personaggi animanti a grandezza naturale.

Ogni anno il Presepe nel Pozzo propone un nuovo allestimento con un tema conduttore sempre diverso, mescolando testi sacri e tradizioni, verità storiche e miti senza tempo.
Il 34° allestimento prosegue il ciclo degli “esclusi”, in cui la Natività è raccontata da personaggi che, per vari motivi, non hanno potuto vederla dal vivo.

L’edizione 2023-2024 ha per titolo «IL CANTO DELL’EROE» e per protagonista Erode l’Ascalonita, detto il Grande, e la sue folle ricerca del bambino profetizzato come nuovo re della Giudea il narratore d’eccezione sarà Erode il grande, che regnava in Giudea al tempo della nascita di Gesù.

QUANDO

dal 23 dicembre 2023 al 7 gennaio 2024
orario continuato dalle 10 alle 20 | ultimo ingresso 19,45

DOVE
Pozzo della Cava | Via della Cava 28 | 05018 Orvieto (TR) ITALIA | tel +39.0763.342.373

COME
visitabile senza nessuna maggiorazione sul biglietto di ingresso al Pozzo della Cava:
ingresso intero € 4,00 a persona
ingresso ridotto € 2,50 a persona
[per bambini, studenti, anziani, possessori dei biglietti di ingresso del presepio dello scorso anno
o strutture e associazioni convenzionate] ingresso gratuito fino a 5 anni

www.pozzodellacava.it 

ritaglio l'enigma etrusco

“L’enigma Etrusco dell’acqua e del vino” presentazione del libro a San Giustino

Un momento privilegiato e uno spazio dinamico di ascolto e conoscenza di persone per le quali la scrittura è molto più di un hobby.
Sabato 11 novembre, a Villa Graziani nella Sala “Silvana Benigno” alle ore 16.30, ennesimo appuntamento con l’iniziativa “Incontro con l’Autore”, promossa dall’assessorato alla
Cultura del Comune di San Giustino.

“Siamo lieti – riferisce Milena Crispoltoni, assessore alle Politiche culturali – di poter ospitare la presentazione di questo libro, scritto a quattro mani dalla nostra concittadina Rossana Cedergren Ravacchioli e Gianfranco Bracci, che ci porterà nel VI secolo a.C. durante la civiltà Etrusca della quale entrambi gli autori sono appassionati conoscitori. Il libro, presentato in diverse città italiane, sarà protagonista a fine novembre in un evento a Palazzo Strozzi a Firenze. Sarà sicuramente un pomeriggio particolarmente interessante al quale invitiamo la
cittadinanza a partecipare. Le presentazioni che si sono susseguite hanno visto un importante afflusso di pubblico, creando occasioni di socializzazione sempre all’insegna di un bel dialogo culturale”.
Il pomeriggio sarà arricchito dalle letture curate da Francesca Meocci.

L’ingresso è libero.

 

perugino fumetto piccolo

“Pier de la Pieve. La vita e l’eredità immaginata”: il Perugino a fumetti

“Pier de la Pieve. La vita e l’eredità immaginata” è il titolo del fumetto, nato per i cinquecento anni dalla morte del Perugino, su iniziativa dell’associazione DayDreamers.
La presentazione di questo nuovo prodotto editoriale, che si avvale della consulenza di Stefano Bruscia, guida turistica e già autore della web-serie “Mai Detto – Raffaello”, è in programma per sabato 11 novembre alle ore 16:30 presso il Museo del vetro di Piegaro.
“Per i cinquecento anni del Perugino – spiegano i promotori – su richiesta e supporto delle Amministrazioni comunali, abbiamo ideato la realizzazione di un fumetto che riscrivesse in
parte alcuni momenti della vita dell’artista, focalizzando l’attenzione su piccoli scorci quotidiani che verosimilmente potrebbero essere accaduti, cercando di sorridere un po’. Per questo ci siamo confrontati con Stefano Bruscia. Per le tavole, ci siamo affidati alle mani sapienti di Claudio Ferracci, curatore della Biblioteca delle Nuvole, che ha coinvolto i ragazzi del suo corso di disegno (Elisa Nigi, Luana Cenciaroli, Giuseppe Varriale, Antonella Pedini, Bruna Cutini, Daniele Saini, Marco Paino, Serena Impoco, Donatella Seppoloni, Roberto Fioroni e gli
“outsider” Nikolaj Servettini e Laura Carrettucci). Giocando un poco con la vita di Pietro Vannucci, saltando tra il suo presente e i suoi ricordi, siamo riusciti a dare ad ogni artista piena
libertà espressiva senza però perdere il filo conduttore dell’opera”.
Il fumetto, adattato da Elena Zuccaccia dello studio editoriale Settepiani, ha visto poi la luce grazie all’impegno del Comune di Piegaro e di Sistema Museo.

Dall’ 11 al 26 novembre al Museo del Vetro di Piegaro l’esposizione della tavole realizzate dai fumettisti.

logo-umbria-del-vino (1)

L’Umbria del Vino 2024: avvio delle iscrizioni al Concorso Enologico Regionale

La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura dell’Umbria, di concerto con la Regione dell’Umbria, con le associazioni di rappresentanza degli agricoltori Coldiretti Umbria, Confagricoltura Umbria e Cia Umbria – Agricoltori Italiani dell’Umbria, con il 3A Parco tecnologico agroalimentare dell’Umbria, con l’Associazione Strade del Vino e dell’Olio dell’ Umbria e con Confcooperative Umbria, promuove il concorso enologico “L’Umbria del Vino”.

Il concorso si propone di:

  • valorizzare l’opera delle aziende vinicole umbre, con particolare riferimento alle medie e piccole realtà, per favorirne la conoscenza e l’apprezzamento nei consumatori nonché rafforzarne la presenza nei mercati;
  • stimolare sempre di più i produttori verso un miglioramento della qualità del prodotto;
  • sostenere lo sviluppo del turismo attraverso la diffusione del patrimonio enogastronomico di eccellenza del territorio.
Il regolamento prevede inoltre che, a salvaguardia delle cantine partecipanti, non siano resi noti i nomi dei partecipanti, ma esclusivamente quelli dei vincitori.

Per partecipare all’edizione 2024 de “L’Umbria del Vino” inviare le domande di adesione tramite mail a Promocamera, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio dell’Umbria e Segreteria del Concorso Enologico, all’indirizzo promocamera@umbria.camcom.it  dal 1 novembre all’11 dicembre prossimi.

Ulteriori informazioni e la documentazione per partecipare scaricabile qui.

umbria dei formaggi senza edizione

L’UMBRIA DEI FORMAGGI 2023: SECONDA EDIZIONE DELLA RASSEGNA

Ai nastri di partenza la seconda edizione de “L’Umbria dei Formaggi”, la rassegna dedicata alla valorizzazione dei formaggi pecorini e caprini provenienti dai diversi ambiti del territorio umbro.

La rassegna è riservata ai formaggi prodotti, nel rispetto delle normative comunitarie e nazionali vigenti, nel territorio regionale dell’ Umbria mediante l’utilizzo di latte proveniente da allevamenti umbri.

Possono partecipare alla rassegna formaggi stagionati e/o semistagionati relativamente alle seguenti tipologie:

      • Pecorino, ottenuto esclusivamente con latte crudo e/o pastorizzato di pecora
      • Pecorino, ottenuto con latte misto (crudo e/o pastorizzato) di cui almeno il 51% di pecora
      • Caprino, ottenuto esclusivamente con latte crudo e/o pastorizzato di capra

 

“L’Umbria dei Formaggi” è aperta alle imprese produttrici (imprese agricole ex art. 2135, cooperative agricole, artigiani) con sede operativa collocata nella Regione Umbria, iscritte alla Camera di Commercio dell’Umbria.

Le iscrizioni sono aperte fino al 14 ottobre 2023.

Per partecipare inviare la SCHEDA DI ADESIONE 2023 , con le schede descrittive ad essa allegate, a  promocamera@umbria.camcom.it .

La partecipazione alla rassegna è GRATUITA.

I dettagli nel REGOLAMENTO-2023

 

L'umbria del Vino - Premiazione

L’UMBRIA DEL VINO 2023: PREMIO IMPRESA FEMMINILE

PREMIO IMPRESA FEMMINILE

“Montefalco Sagrantino 2017”

AZIENDA AGRARIA SCACCIADIAVOLI

Montefalco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vino la cui raffinatezza si apprezza da giovane, quando il frutto e le spezie si fondono al gusto del legno, nel quale il Sagrantino è stato elevato.

Ma è dopo qualche anno che se ne apprezza pienamente il successo, quando intervengono note balsamiche e i tannini si ammorbidiscono: si scopre così un vino dalla grande personalità.

Il Montefalco Sagrantino DOCG si presta a lungo invecchiamento: 20 e più anni.

Ricco di polifenoli che hanno proprietà antiossidanti e quindi benefiche.

La presenza di depositi nel fondo della bottiglia è naturale.

Nel complesso, elegante, fruttato intenso, con sentori di piccoli frutti rossi, agrumi rossi, note speziate di sottobosco, spezie fresche, balsamiche.

Voluminoso, grasso, tannino presente, fuso, equilibrato, con buona freschezza acida; retrogusto fruttato e speziato persistente.

Abbinamenti: si accompagna ad arrosti, carni rosse alla brace e cacciagione. Ottimo l’abbinamento anche con formaggi stagionati piccanti ed erborinati.

 

LE CIMATE

L’UMBRIA DEL VINO 2023: PREMIO GIOVANE IMPRENDITORE

PREMIO GIOVANE IMPRENDITORE

“Montefalco Sagrantino 2016”

CANTINA LE CIMATE

Montefalco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annata eccezionale dal punto di vista  meteorologico e dal punto di vista organolettico.

Strutturato, avvolgente e di lunga persistenza.

Affina 5 anni, di cui 30 mesi in barriques e legno grande ed il resto in bottiglia.

Colore fitto, di buona luminosità.

Particolarmente ricco di note fruttate, che richiamano confettura di ribes nero, liquirizia, ed erbe officinali.

Strutturato, avvolgente di lunga persistenza, con tannino elegante che ben si amalgama alla struttura. Si abbina bene con cacciagione, carne di vitello e brasati.

L'umbria del Vino - Premiazione

L’UMBRIA DEL VINO 2023: VINI DOLCI 1° CLASSIFICATO “MAMMAMIA” CANTINE BLASI

CATEGORIA VINI DOLCI

1° CLASSIFICATO

“Mammamia” Umbria Passito

CANTINE BLASI

Umbertide

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ambra liquida nel calice.

Naso complesso, intenso e persistente con sentori di miele e frutta secca, fico e dattero con sbuffi di zafferano e note iodate.

L’ingresso in bocca caldo e dolce orchestra con la freschezza in un gioco sensoriale.

Raccolta manuale selezionando i grappoli.

Appassimento su graticci da metà Settembre ai primi di Marzo.

Fermentazione a temperatura controllata per circa 20-25 giorni dopo di che il vino è traferito in piccoli carati.

Fermentazione malolattica completamento svolta.

 

PUCCIARELLA

L’UMBRIA DEL VINO 2023: VINI SPUMANTI DI QUALITÀ 2° CLASSIFICATO “PUCCIARELLA ROSÈ” AZIENDA AGRARIA PUCCIARELLA

CATEGORIA VINI SPUMANTE DI QUALITÀ

2° CLASSIFICATO

“Pucciarella Rosé”

AZIENDA AGRARIA PUCCIARELLA

Magione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il colore è rosato scarico.

Il perlage è fine e persistente.

Il profumo è fragrante con note floreali e fruttate di rosa selvatica e ribes.

Il sapore è fresco, armonico.

Di buona struttura ed intensità.