Home Ceramica e Terracotta Dove la ceramica si veste di storia
Image1
Image1

Ceramica e Terracotta

LA MAGIA DELLE FUSERUOLE
  "Un’inedita collezione di fuseruole è ospitata nel Museo regionale della...
IL PAESE DELLE TERRECOTTE
  Ripabianca è un pregevole borgo arroccato, nel  Comune di Deruta, non...
L'UMBRIA DELLE TERRECOTTE E DEI LATERIZI
Marsciano è un centro conosciuto in particolare per la produzione di laterizi...
Gualdo Tadino e la sua ceramica
Sulla scia della vicina Gubbio, nel ‘500, sebbene si registrino testimonianze...
Buccheri, ceramica e le brocche della Festa dei Ceri
A Gubbio, le origini della lavorazione ceramica risalgono al Medioevo, con una...
La ceramica di Deruta
Non è semplice descrivere la rinomata ceramica derutese senza rischiare di...
L'ARTE A PORTATA DI MANO
L’Arte a portata di mano. In questo modo potremmo definire la ceramica...
Abitare il territorio 1
Per il viaggiatore curioso ecco una proposta di percorsi, tra modernità e...
Dove la ceramica si veste di storia PDF Stampa E-mail

Ad Orvieto, la tradizione ceramica affonda le sue radici nel periodo etrusco, tant’è che l’importanza di questo comparto per l’economia locale ha risvegliato un interesse verso gli scavi archeologici, i quali hanno riportato alla luce buccheri di pregio, a cui si ispirano alcune produzioni odierne. La caratteristica, però, peculiare delle ceramiche orvietane è la tridimensionalità dei decori, dovuta alla tecnica di campitura “a reticolo”, unita alle applicazioni a rilievo.

Degno di nota è, infine, ricordare come le tessere dei mosaici, sapientemente alternati ad elementi sculturoei, della splendida facciata del medievale Duomo di Orvieto siano di produzione locale che, a partire da questo evento artistico, fu diffusamente conosciuta con la denominazione di “stile orvietano”.


( 3 Votes )