Home Tempo libero Da Monteverde a Monte delle Cerque: sui passi di San Francesco a Valfabbrica
Image1
Image1

Tempo libero

TUORO:UN'ORIGINE ORIGINALE?
  "Perché Tuoro si chiama così?Con ogni probabilità per una tecnica di...
IL CASSERO DI PORTA SANT'ANGELO
Anche se della torre ha tutte le caratteristiche strutturali, con il suo...
Quando Perugia era detta TURRENA
  La maggior parte sono nascoste, superstiti silenziose di un’epoca passata,...
TORRE DEGLI SCIRI
Intatta e luminosa, la Torre degli Sciri rappresenta una preziosa testimonianza...
LA VECCHIA FERROVIA SPOLETO NORCIA
  È il 1926 l’anno di inaugurazione della linea ferroviaria alpina che da...
RITRATTI DI STORIA: VIAGGIO NELL'ALTA VALLE DEL TEVERE
"Un'ampia, verde e fertile pianura, una bella gola scavata entro marne e...
La Strada dei Vini del Cantico
Un originale connubio tra atmosfere, colori, magie e tradizioni dei luoghi più...
Strada del Vino Colli del Trasimeno
Una palestra naturale, dove esercitare tutti i cinque sensi attraverso un...
La Strada del Sagrantino
Al centro dell'Italia, al centro dell'Umbria, sui dolci pendii di Montefalco, a...
la Strada dei Vini Etrusco-Romana
Nelle terre degli Etruschi e dei Romani, tagliate a metà dal corso del Tevere,...
Un percorso nella Valnerina: tra norcini, casari e tartufari
Un itinerario che unisce l'incantevole paesaggio della Valnerina al gusto...
CAMMINARE PER PARCHI E GIARDINI
La Perugia Nascosta di Parchi e Giardini. Una pratica mappa per un itinerario...
CAMMINARE PER BELLE VISTE
La Perugia Nascosta delle Belle Viste. Una pratica mappa con itinerario da otto...
CAMMINARE PER FONTI E FONTANE
La Perugia Nascosta di Fonti e Fontane. Una pratica mappa per un itinerario...
CAMMINARE PER PORTE E MURA ETRUSCHE
La Perugia Nascosta delle Mura e delle Porte Etrusche. Una pratica mappa per un...
PERUGIA NASCOSTA: itinerario tra i vicoli del centro storico
Una guida che,  attraverso i tanti vicoli e le numerose piazzette che...
AGILLA E TRASIMENO: LA LEGGENDA DEL LAGO
Non mancano nella mitologia e nella storiografia classica, i richiami alle...
VISITE IN FATTORIA
Fino al mese di settembre una serie di tour guidati totalmente gratuiti alla...
RITRATTI DI STORIA:EUGUBINO-GUALDESE
Dolcemente adagiato sulle pendici dell’Appennino, l’Umbria custodisce un...
OSPITALITA' PERUGIA: GUIDA 2012
“Forse farò un favore al lettore dicendogli come dovrà trascorrere una...
"SENTIERI DI ROSE" - A PIEDI VERSO SANTA RITA
Sarà presentata sabato 21 luglio la guida “Sentieri di rose”, un percorso...
RITRATTI DI STORIA: VIAGGIO INTORNO AL TRASIMENO
Il Perugino, il divin pittore Pietro Vannucci, è l’ambasciatore di un...
RITRATTI DI STORIA (TRASIMENO) - PARTE PRIMA
La prima parte del viaggio nel territorio del Lago Trasimeno tra i centri...
RITRATTI DI STORIA (TRASIMENO) - PARTE SECONDA
La seconda parte del viaggio nel territorio del Lago Trasimeno attraverso i...
Da Valfabbrica a Poggio San Dionisio: sui passi di San Francesco
Una serie di itinerari ispirati al percorso intrapreso da San Francesco quando,...
Forre del Rio Grande: sui passi di San Francesco a Valfabbrica
Una serie di itinerari ispirati al percorso intrapreso da San Francesco quando,...
Dal Castello di Coccorano a Sambuco: sui passi di San Francesco a Valfabbrica
Una serie di itinerari ispirati al percorso intrapreso da San Francesco quando,...
L'UMBRIA NEL BICCHIERE
E' proprio il caso di dire "quando nella regione piccola, c'è il vino...
Da località La Valle di Arrone (Tr) a Tripozzo per un antico sentiero dell'olio
  Il sentiero, un tempo utilizzato come collegamento con i muli tra il paese...
Dal centro di Arrone (Tr) a Monte di Arrone
  L’itinerario è particolarmente apprezzabile sia per gli scorci...
Da Casteldilago di Arrone (Tr) all'Eremo della Madonna dello Scoglio
  Una proposta per chi desidera gustare la varietà botanica della zona,...
Da Monteverde a Monte delle Cerque: sui passi di San Francesco a Valfabbrica PDF Stampa E-mail

Una serie di itinerari ispirati al percorso intrapreso da San Francesco quando, nel 1207 subito dopo la sua spoliazione pubblica sulla Piazza di Assisi, partì dalla sua casa per giungere a Gubbio.
L’occasione per incamminarsi lungo un sentiero ancora selvaggio, immerso tra i boschi tipici dell’Umbria: oltre 40 chilometri suddivisi su diversi percorsi da godersi a piedi, in bicicletta o a cavallo.
Il tutto completato da un panorama appagante, che fu dello stesso Francesco, estimatore attento e profondo della natura, riflesso del volto di Dio.

Da Monteverde, piccolo paese di alta collina che si affaccia con vista panoramica verso i colli perugini e i monti Martani, si parte per una non difficoltosa ma suggestiva passeggiata immersa nel verde pre-montano tipico dell’Umbria.

Da Perugia si raggiunge Valfabbrica (SS. 318), da qui si seguono le indicazioni Coccorano-Monteverde, dopo circa 10 Km di salita si giunge a Monteverde dove si parcheggia la macchina e si prosegue a piedi.
Dopo aver parcheggiato l'auto all'interno del paese si percorrono circa 100 metri andando verso Coccorano seguendo la strada principale costeggiando sulla sinistra una fitta pineta di Pinus nigra (pino nero).
Al primo bivio si prende una strada in lieve discesa a sinistra, lasciandoci sulla destra la strada principale. Dopo aver lasciato un casale sulla sinistra a circa 60 mt dal bivio sopra citato si segue sempre la strada principale che dopo una curva a destra inizia a salire dolcemente portandoci verso il "Monte delle Cerque".
Fatto circa 1,5 Km in prossimità di un altro casale sempre sulla sinistra, arriviamo ad un trivio dove ignorando la strada bianca a sinistra e la strada bianca a destra troviamo, sempre a destra, una strada sterrata che apparentemente sembra riportarci indietro, ma in effetti è la strada sterrata che si inerpica dolcemente alla radura del "Monte delle Cerque".
Presa la strada sterrata ci lasciamo alle spalle il vicino paese di Fratticiola Selvatica; a sinistra troviamo sotto di noi tutta la vallata del fiume Chiascio con ben in evidenza il relativo invaso che si spinge fino all'orizzonte dove troviamo compatta la catena appenninica umbro-marchigiana, mentre a destra troviamo in primo piano i colli perugini ed i Monti Martani. Questo punto del percorso appare particolarmente suggestivo sia nel periodo autunnale che invernale, infatti durante il tramonto con giornate particolarmente limpide, il sole definisce con particolare fascino i colli perugini e la stessa città di Perugia.
La vegetazione che qui troviamo è tipica del lauretum freddo, infatti l'azione dei forti venti che in queste zone insistono si evidenzia sia sulle specie arboree che arbustive, le quali essendo caratterizzate da Quercus cerris (certo), Quercus pubescens (roverella), Juniperus comunis ed oxicedrus (ginepro) non riescono a superare i 10 mt di altezza per le specie arboree e circa 1 mt per quelle arbustive.

Dopo aver percorso circa 200 metri in lieve salita e dopo aver attraversato un giovane querceto arriviamo in una radura panoramica di eccezionale bellezza. Durante il periodo estivo questo luogo non a caso è utilizzato per effettuare avvistamenti antincendio. All'orizzonte da nord a sud-est sì può vedere tutta la catena appenninica umbro-marchigiana dove a nord nord-est è ben visibile il Monte Cucco mentre ad est-sud est spicca la cima del Monte Vettore. Più vicino a noi (sud-est) si può vedere imponente il Monte Subasio.
Facendo particolare attenzione nei periodi caldi da qui è possibile inoltrarci nei numerosi sentieri del Monte delle Cerque; se dotati di un po' dì fortuna e di un buon binocolo è possibile vedere i numerosi rapaci in volo: poiane, gheppi, nibbi e nibbi reali. Ritornati alla radura panoramica e lasciandoci alle spalle il sentiero che ci ha condotti fin qui, troviamo di fronte a noi una ciottolosa ed ampia mulattiera in discesa; presa questa dopo appena 150 mt. ci ritroviamo alla strada principale (Valfabbrica-Monteverde) in località C. Spinella. Da qui si procede a destra e dopo circa 2,5 Km ritorniamo al grazioso paesino di Monteverde.

TEMPI
Circa 2,5 ore comprese le soste.


( 0 Votes )