Home
Image1

Around Umbria

Il forno di Collazzone e la Comunità dei forni Collettivi
There are no translations available. Il comune si distingue nel panorama...
IL SANTUARIO DI MONGIOVINO A PANICALE
There are no translations available. Il santuario di Mongiovino (Panicale),...
Il forno di Monte del Lago a Magione
There are no translations available. L’antico forno di Monte del Lago posto...
Il forno di Montecolognola a Magione
There are no translations available. Il profumo del pane e delle torte crea...
Il forno medievale di Antria a Magione
There are no translations available. Il forno di comunità di Antrìa (Magione)...
A Torgiano il mulino Silvestri, tra reminescenze benedettine e una vecchia dinastia di mugnai
There are no translations available. Tevere e Chiascio si incontrano a...
Il forno di Castagnola a Giano dell'Umbria
There are no translations available. A Castagnola (Giano dell'Umbria) vive una...
Il solitario microscopico forno a Pale di Foligno rimanda al rispetto, alla parsimonia, alla sacralità del cibo
There are no translations available. Un microscopico forno a Pale di Foligno....
Giano dell’Umbria, il senso di collettività inizia con la Comunanza agraria e va di forno in forno
There are no translations available. Se passate davanti al forno di Montecchio...
A Vallo di Nera tanti i forni in condivisione tra borghi, borghetti e case sparse
There are no translations available. Un ponticello in pietra collega la...
Piccoli, semplici nei meccanismi: a Preci i mulini per secoli hanno macinato i cereali minori
There are no translations available. A Preci, centro più importante della...
Il mulino dei Renzetti a San Giustino,sette secoli d'alta ingegneria
There are no translations available. Sette secoli e non li dimostra: il mulino...
Scene da Medioevo all'antico forno da "pan veniale" di Fossato di Vico
There are no translations available. Risale agli ultimi anni del XV secolo...
PARCHI E GIARDINI DI PERUGIA: ORTO MEDIEVALE, ORTO BOTANICO E AREA VERDE DI SANTA GIULIANA
There are no translations available.   Idee per un trekking urbano tra parchi...
PARCHI E GIARDINI DI PERUGIA: GIARDINI DEL FRONTONE
There are no translations available. Proposta di trekking urbano nel cuore del...
PARCHI E GIARDINI DI PERUGIA: GIARDINI DI PIAZZA ITALIA E CARDUCCI
There are no translations available.   Proposte di trekking urbano nella...
PUNTI PANORAMICI DI PERUGIA:VIA DEL POGGIO E VIA DELLA CUPA
There are no translations available. Due scorci panoramici dall'acropoli...
PUNTI PANORAMICI DI PERUGIA: TERRAZZA DEL CASSERO E PIAZZA ERMINI
There are no translations available. Altri spunti per apprezzare i panorami che...
PUNTI PANORAMICI DI PERUGIA: PORTA SOLE ED ARCO DI VIA APPIA
There are no translations available. Altri due punti panoramici del centro...
PUNTI PANORAMICI DI PERUGIA: BELVEDERE CARDUCCI E TERRAZZA DEL MERCATO COPERTO
There are no translations available.    Tra i tanti punti panoramici di...
UNICA UMBRIA: UNA APP PER L'UMBRIA A PORTATA DI MANO
There are no translations available.   Una App semplice e intuitiva che ti...
Borghi medievali lungo il fiume del Paradiso
There are no translations available. "... Valtopina deve il nome al fiume che...
Il biancospino miracoloso
There are no translations available. "…Il Beato Angelo è patrono della...
Da Tiferno a Castello, per la felicità di Plinio
There are no translations available. "Il nome romano di Città di Castello era...
Cos’è il Giacchio
There are no translations available. "Il Giacchio è una rete circolare, a...
La pesca dei tori
There are no translations available. "Perché Tuoro si chiama così? Con ogni...
Raffaello rapito dai 22 raggi
There are no translations available. "La meravigliosa facciata del Duomo di...
La Beata Vanna patrona delle ricamatrici
There are no translations available. "Nella terza settimana di luglio il...
Il dono di Jacopa
There are no translations available. "Ad Assisi, nel Museo del Tesoro di San...
La pianta da blu
There are no translations available. "Il guado, la pianta rustica dalla quale...
I misteri del coro di San Pietro
There are no translations available.  "Gli ornati misteriosi del grande coro...
Il Museo più dolce.....
There are no translations available. Nell’immediata periferia della città di...
Il "Santo Anello"
There are no translations available. Nella Cattedrale di San Lorenzo, nel...
MUSEO DELLA PESCA A SAN FELICIANO
There are no translations available. "ll Museo nasce per valorizzare la...
LA BATTAGLIA DEL TRASIMENO
There are no translations available. Era il 24 giugno del 217 a.C. quando...
FESTA DI SAN GIORGIO E DISTRIBUZIONE DEL PANE BENEDETTO A MONGIOVINO
There are no translations available. Nel giorno dedicato a San Giorgio (29...
La simbologia del Santuario della Madonna delle Grondici
There are no translations available.  Il Santuario della Madonna delle...
THE PASTORELLA ANDREANA: THE MIRACLE OF THE SANCTUARY OF MONGIOVINO
In the immediate vicinity of the village of Tavernelle, in the municipality of...
THE WORLD’S SMALLEST THEATRE AT MONTE CASTELLO DI VIBIO (Pg)
Monte Castello di Vibio, a medieval town not far from Todi, Perugia, is among...
CASA CONTADINA: A MUSEUM IN CORCIANO
Corciano is a village nestled on the top of a hill, overlooking the valley that...
EX VOTO IN THE SANCTUARY OF THE MADONNA DEI BAGNI
  "Two kilometres south of Deruta, in the locality of Casalina, amidst the...
La storia dell'alto artigianato artistico umbro di tessuti, ricami e merletti - I LUOGHI PDF Print E-mail
There are no translations available.

 

"Il ricco mercante Bernardone, volle chiamare suo figlio Francesco in onore della Francia, il paese dalla lingua musicale dal quale importava stoffe preziose e dove volle anche trovare moglie.

Nei primi anni del XIII secolo, nella sua bottega di Assisi, affollata di lavoranti, quei tessuti venivano cuciti con maestria, prima di fare il percorso inverso per essere venduti, dopo estenuanti viaggi a cavallo, nelle fiere e nei mercati della Champagne.

La grande e vicina Perugia aveva già trentamila abitanti e una fiorente attività tessile. Come Foligno e la popolosa Orvieto del Duecento.

Le Crociate aprivano nuovi, avventurosi percorsi. Sulla via della fede fiorivano anche gli scambi. E la lana, il lino, la canapa e la seta avvicinavano mondi diversi.

La lana proveniva dagli allevamenti di ovini nell’appennino umbro marchigiano e dalla Valnerina. Oppure veniva importata, già filata dall’Inghilterra.

Dal Trecento in poi, con la crescita della domanda, si aprirono nuovi mercati in Francia, Spagna e Portogallo.

La canapa era coltivata soprattutto nell’area spoletina, in quella folignate, intorno a Perugia e nell’Altotevere.

Fin dal Quattrocento le tele di Bevagna erano conosciute in tutta Europa: erano fini e bianche come il lino ma anche robuste. Servivano per il cordame e per gli usi più svariati."

 

TRATTO DALLA PUBBLICAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA, “UMBRIA DELLE MIE TRAME. Tessuti, merletti e ricami: gli itinerari dell’alto artigianato artistico”, testi a cura di Federico Fioravanti


( 0 Votes )